Menu

Altre 20 case popolari asegnate in dieci giorni

Venti case popolari assegnate in soli dieci giorni. La macchina della legalità avviata negli scorsi mesi non si è fermata mai.

Con la nostra Amministrazione i diritti dei cittadini tornano al primo posto. Restituiamo giustizia alle famiglie oneste che attendono in graduatoria da troppo tempo per gli appartamenti dell’Edilizia Residenziale Pubblica. Noi li daremo soltanto a chi ne ha diritto.

L’altro ieri è stato riacquisito un alloggio popolare di Roma Capitale in via dell’Archeologia, in zona Tor Bella Monaca, che era stato nuovamente occupato dopo lo sgombero dello scorso luglio. Ed è già stato assegnato a una persona legittimamente in graduatoria.

Chi ha occupato ha anche commesso il reato di violazione dei sigilli, che erano stati apposti sull'appartamento al momento del primo sgombero, ed è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria.
Ringrazio gli uomini e le donne dell’Unità di Supporto della Polizia Locale di Roma Capitale alle Politiche Abitative e del Commissariato ‘Casilino Nuovo’ della Polizia di Stato per il successo dell’operazione.

E voglio esprimere vicinanza agli agenti che hanno subito lo sconcertante tentativo di aggressione con un'accetta da parte di una inquilina del piano sottostante all'appartamento sgomberato.
Andiamo avanti decisi. Riportiamo la legalità nelle case popolari e difendiamo i diritti dei cittadini.


RomainFORMA è un'iniziativa promossa da cittadini che vogliono far conoscere le reali attività del Comune di Roma e dei suoi Municipi.

Iscriviti e sostieni l'Associazione ITALIAINFORMA
clicca sul Modulo qui sotto e inserisci l'importo che desideri donare all'Associazione ItaliainFORMA.

10,00 (Tessera Socio) - 50,00 (Tessera Socio Sostenitore)

Leggi tutto...

Tolleranza zero sull'illegalità

Nessun sopruso sarà più tollerato

È stata posta fine al degrado e all’illegalità in due case popolari nel quartiere di San Saba.

Parliamo di due appartamenti Ater a Viale Giotto, dove presumibilmente si svolgevano attività illegali di affitto e di prostituzione. Dopo un periodo di indagini, l’Unità di Supporto della Polizia Locale alle Politiche Abitative di Roma Capitale ha posto ieri gli immobili sotto sequestro. Le case saranno presto assegnate a persone legittimamente in graduatoria.

Ringrazio gli agenti, che sono intervenuti su richiesta dell’Amministrazione dopo che la situazione di degrado era stata segnalata da cittadini e articoli di cronaca.

Stiamo portando avanti un lavoro attento e costante di ripristino della legalità nelle case popolari, che devono essere abitate unicamente dalle famiglie che hanno reale bisogno e diritto.

E soprattutto ringrazio i tanti cittadini che stanno dando il loro contributo portando all’attenzione dell’Amministrazione le situazioni di illegalità che vedono nel proprio quartiere. Serve il supporto di ognuno per cambiare Roma.

Stiamo dando seguito ad ogni singola segnalazione, nessun sopruso sarà più tollerato.

Come quelli degli appartamenti sequestrati ieri a San Saba. In uno di questi, ci sarebbe stato da circa un anno un intenso flusso di clienti e prostitute, presumibilmente provenienti dall’area. In una stanza è stato trovato materiale video hard, mentre nell’altra sembra alloggiassero alcune persone senza titolo.

Nel secondo appartamento popolare, invece, si sarebbero succedute negli ultimi mesi diverse persone, sempre senza titolo. La persona originariamente legittima assegnataria dell’alloggio sembra non abitasse più da tempo a quell’indirizzo e, inoltre, è risultata proprietaria di altri immobili.

La Procura farà piena luce sui fatti. Ora entrambe le case sono messe a disposizione dell'Autorità Giudiziaria e, appena disponibili, saranno consegnate ai legittimi assegnatari in attesa.

Stiamo conducendo un lavoro serio e attento per ripristinare la legalità negli alloggi popolari e restituire giustizia alle famiglie che attendono in graduatoria da troppo tempo, nell’inerzia delle passate Amministrazioni.

Andremo avanti fino in fondo.

 


RomainFORMA è un'iniziativa promossa da cittadini che vogliono far conoscere le reali attività del Comune di Roma e dei suoi Municipi.

Iscriviti e sostieni l'Associazione ITALIAINFORMA
clicca sul Modulo qui sotto e inserisci l'importo che desideri donare all'Associazione ItaliainFORMA.

10,00 (Tessera Socio) - 50,00 (Tessera Socio Sostenitore)

Leggi tutto...

Ultracentenari in Campidoglio

Per la prima volta il Campidoglio ha aperto le porte ai centenari di Roma. Ho avuto l’onore di ospitare ed incontrare nella Sala della Protomoteca dieci tra le persone che hanno compiuto 100 anni negli ultimi tre mesi del 2017. Un appuntamento che ripeteremo anche in futuro. È nostro compito occuparci e prenderci cura di loro, parte preziosa della nostra comunità. E di fare tesoro della loro memoria.

In primavera, in alcuni parchi di Roma, saranno piantumati dei frassini. Su ogni albero sarà apposta una targhetta con il nome del centenario al quale è dedicato.

È il nostro modo per omaggiarli. Un gesto simbolico per testimoniare il nostro affetto ma anche per ringraziarli. Il traguardo dei 100 anni è importante per la vita di una persona, ma anche per tutti noi, per le famiglie, per le nuove generazioni. Perché dobbiamo fare nostra l’esperienza e il ricordo di chi ha vissuto un bel pezzo di vita e di storia, di chi ha contribuito con il proprio impegno alla nostra città.

Leggi tutto...

Centri Anziani come parte creativa della città

Abbiamo voluto dedicare la nostra prima conferenza stampa del 2018 al tema dei centri anziani. Lanciamo un nuovo modello basato su partecipazione e apertura ai territori, con quattro progetti orientati allo sviluppo di percorsi intergenerazionali. Vogliamo che i centri anziani siano una parte creativa della nostra società.

L’obiettivo è creare una rete dei centri sempre più in contatto con i quartieri e costruire solidi legami con i cittadini e in particolare i giovani. In questo modo diamo avvio ad iniziative dal basso di partecipazione e condivisione in grado di coinvolgere tutti.

I progetti permetteranno di garantire la copertura assicurativa anche alle persone non iscritte; costruire percorsi di alfabetizzazione digitale, puntando su un’alleanza con le scuole; formare 15 referenti dei Centri Anziani sulle normative in materia associativa; facilitare l’accesso alle attività culturali e ricreative per gli iscritti.

E tutto ciò sarà realizzato abbattendo gli sprechi e investendo i risparmi derivanti dalle procedure pubbliche di gara riguardanti servizi per anziani, pari a 162mila euro.


RomainFORMA è un'iniziativa promossa da cittadini che vogliono far conoscere le reali attività del Comune di Roma e dei suoi Municipi.

Iscriviti e sostieni l'Associazione ITALIAINFORMA
clicca sul Modulo qui sotto e inserisci l'importo che desideri donare all'Associazione ItaliainFORMA.

10,00 (Tessera Socio) - 50,00 (Tessera Socio Sostenitore)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo a Roma

Roma

RomainFORMA è una libera iniziativa di cittadini che vogliono far conoscere le reali attività del Comune di Roma e dei suoi Municipi.

Aiutaci a diffondere questa iniziativa e a sostenerne le spese con una libera donazione.

 

Log In or Iscriviti

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?